Hero

Indennità giornaliere dell'AI

Le misure dell'AI mirano principalmente a garantire il reinserimento delle persone invalide nella vita lavorativa. Le indennità giornaliere dell'AI hanno lo scopo di fornire un sostegno finanziario durante queste misure di reintegrazione e di contribuire a garantire il sostentamento delle persone assicurate interessate e dei loro familiari.

Si distinguono due tipi di indennità giornaliere di invalidità: l'indennità giornaliera calcolata in base al reddito determinante e l'indennità giornaliera durante la prima formazione professionale. In linea di principio, le persone assicurate hanno diritto alle indennità giornaliere solo dopo aver compiuto 18 anni. Nel caso della prima formazione professionale, invece, il diritto decorre dall'inizio della formazione, anche se la persona assicurata non ha ancora compiuto 18 anni.

Come viene calcolato l'importo dell'indennità giornaliera AI?

Se si ha diritto a un'indennità giornaliera in base al reddito, l'indennità di base ammonta all'80% del reddito percepito prima dell'insorgenza del danno alla salute. All'indennità di base si aggiungono eventuali prestazioni per i figli e detrazioni per vitto e alloggio.

 

Se si ha diritto a un'indennità giornaliera durante la prima formazione professionale, l'importo dell'indennità giornaliera dipende dal tipo di formazione in questione.

Cosa succede se l'AI copre le spese di vitto e l'alloggio?

Se l'AI paga interamente il vitto e l'alloggio durante il provvedimento di integrazione, viene effettuata una detrazione dall'indennità giornaliera:

  • Detrazione massima di CHF 10.00 per persone con figli a carico
  • Detrazione massima di CHF 20.00 per le persone senza figli

Se l'AI paga vitto e alloggio durante la prima formazione professionale, non viene effettuata alcuna detrazione dall'indennità giornaliera.

In quali casi viene versata una prestazione per figli?

Le prestazioni per figli sono subordinate al diritto agli assegni per i figli o agli assegni di formazione. Ciò significa che se l'altro genitore ha diritto agli assegni familiari, non viene corrisposta alcuna prestazione per figli in aggiunta all'indennità giornaliera di invalidità. Gli assegni familiari per lavoratori dipendenti, autonomi o disoccupati hanno la precedenza sulla prestazione per figli dell'AI. Solo se l'altro genitore non svolge alcun'attività lavorativa e non è iscritto all'assicurazione contro la disoccupazione, la prestazione per figli dell'assicurazione d'invalidità ha la priorità.

 

Nella disposizione viene indicato che un eventuale diritto alle prestazioni per figli deve essere segnalato alla cassa di compensazione. Quest'ultima esaminerà il diritto alla prestazione per figli non appena avrà ricevuto l'avviso.

Dove si possono presentare le note spese?

Le spese non vengono rimborsate dalla cassa di compensazione. Si prega di presentare le note spese all'ufficio AI del proprio cantone di residenza.

Quando viene versata l'indennità giornaliera dell'assicurazione per l'invalidità?

Intorno al giorno 20 di ogni mese, la cassa di compensazione invia una lettera al rispettivo centro d'integrazione dove confermare i giorni di presenza e di assenza della persona assicurata. Dopo aver ricevuto la conferma, ma non prima del primo giorno lavorativo del mese successivo, le indennità giornaliere vengono pagate in arretrato.

Quante indennità giornaliere dell'AI vengono versate al mese?

Se si ha diritto a un'indennità giornaliera in base al reddito, vengono pagati i giorni effettivi del mese.

  • Esempio:
    Periodo dal 05.05.2022 al 31.05.2022 = 27 indennità giornaliere

Se si ha diritto a un'indennità giornaliera durante la prima formazione professionale, vengono erogate 30 indennità giornaliere al mese.

  • Esempio:
    Periodo dal 05.05.2022 al 31.05.2022 = 26 indennità giornaliere (massimo 30 indennità giornaliere - 4 giorni di assenza)

Vanja Weber

Caporeparto servizio AF/IPG
Servizio AF/IPG

044 388 34 47

famzeo(at)ak-swissmem.ch